CARPI - SEQUESTRATE ARMI

I. Gli agenti del Commissariato di Carpi hanno denunciato un 62enne per il reato di detenzione abusiva di armi e munizioni. Un equipaggio dell’Ufficio Controllo del Territorio del Commissariato è intervenuto presso una abitazione in Carpi, dove era stata segnalata una lite tra condomini. La situazione di conflittualità, che perdura da tempo, tra i due nuclei familiari risulta certificata da altri interventi delle Forze di polizia e da precedenti reciproche denunce sporte dalle parti in conflitto. Come previsto dal protocollo in situazioni di criticità, poiché il sessantaduenne risulta detenere armi da sparo, regolarmente denunciate, si è proceduto all’immediato ritiro a scopo cautelare delle stesse, in applicazione di quanto previsto dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, che mira ad evitare che la disponibilità di armi possa, in particolari contesti, agevolare i possessori nella commissione di gravi reati. Gli agenti hanno poi accertato che lo stesso aveva nella propria disponibilità anche due pugnali e munizioni non denunciate all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

<< Torna alla pagina precedente